Imprese

Malattia / Infortunio

Regole vigenti per le richieste di rimborso malattia seguenti alla data 01.02.2023

Tabella Rimborsi a Ditta/Erogazioni al Lavoratore

ARCHIVIO QUOTE GIORNALIERE ASSISTENZA CONTRATTUALIZZATA – NON DISPONIBILE

Manuale Operativo Portale Web

Le richieste di rimborso malattia ed infortunio vanno inoltrate esclusivamente tramite l’apposito programma on-line di Cassa Edile Trento; l’inoltro cartaceo o via e-mail non è possibile.

Per richiedere le credenziali di accesso al programma e per le procedure da seguire nell’inoltro delle pratiche, potete fare riferimento al Manuale Operativo che trovate di seguito.

I nostri uffici rimangono a disposizione per eventuali chiarimenti che si rendessero necessari.

Malattia

La Contrattazione Collettiva del settore edile prevede che l’operaio e l’apprendista non in prova ricevano un’indennità integrativa per malattia sotto forma di anticipo in busta paga dalla Ditta. Una parte di tale anticipo rappresenta le quote contrattualmente a carico di Cassa Edile, alla quale il Datore di Lavoro potrà chiedere il rimborso entro il termine di un anno successivo alla scadenza del periodo di paga cui il trattamento di malattia si riferisce.

L’erogazione dell’indennità giornaliera di malattia segue le regole esposte di seguito:

1°, 2° e 3° giorno di malattia (carenza)

  •  per eventi con durata fino a 6 giorni (normativa CCPL)
    la Ditta anticipa per conto Cassa Edile – sabato escluso – l’indennità giornaliera prevista dal Contratto Provinciale edilizia in misura intera, ma solo per i primi 2 eventi di malattia con durata fino ai 12 gg nell’anno solare
  • per eventi con durata tra 7 e 12 giorni (normativa CCPL + CCNL)
    la Ditta anticipa per conto Cassa Edile – sabato compreso – l’indennità giornaliera prevista dal Contratto Provinciale edilizia (50%) e quella prevista dal Contratto Nazionale Edilizia (50%).
    La quota CCPL va anticipata solo per i primi 2 eventi di malattia con durata fino ai 12 gg nell’anno solare; dal 3° evento in poi (nell’arco dell’anno solare e di durata fino a 12 giorni) rimarrà anticipata solamente la quota CCNL (50%)
  • per eventi con durata superiore a 12 giorni (normativa CCNL)
    la Ditta anticipa per conto Cassa Edile – sabato compreso – l’indennità giornaliera prevista dal Contratto Nazionale edilizia in misura intera.

Dal 4° al 180° giorno di malattia

l’anticipo da parte della Ditta per conto Cassa Edile dell’indennità contrattuale, è subordinato al diritto a ricevere l’indennità giornaliera dall’I.N.P.S.

Dal 181° al 270° giorno di malattia

l’anticipo da parte della Ditta per conto Cassa Edile dell’indennità contrattuale, è previsto per le sole giornate NON INDENNIZZATE dall’I.N.P.S.

Dal 271° al 365° giorno di malattia (lavoratori con anzianità > ai 3 anni e mezzo con la stessa impresa)

l’anticipo da parte della Ditta per conto Cassa Edile dell’indennità contrattuale, è previsto per le sole giornate NON INDENNIZZATE dall’I.N.P.S.

Dal 271° al 360° giorno di malattia (lavoratori con anzianità < ai 3 anni e mezzo con la stessa impresa)

la Cassa Edile eroga l’indennità giornaliera direttamente al lavoratore; la Ditta non anticipa alcuna indennità giornaliera per conto della Cassa Edile.

Dal 361° al 720° giorno di malattia (indennità per gravi patologie)

per i lavoratori affetti da gravi patologie quali ad esempio tbc, ictus, infarto, patologie neoplastiche o HIV e per i lavoratori affetti da patologie gravi che richiedono terapie salvavita o terapie temporaneamente e/o parzialmente invalidanti, la Cassa Edile eroga l’indennità giornaliera direttamente al lavoratore; la Ditta non anticipa alcuna indennità giornaliera per conto della Cassa Edile.

Il 1° giorno di malattia documentato, se parzialmente lavorato, NON è indennizzabile; viene comunque conteggiato nella durata totale dell’evento.
L’assenza dovuta a visita medica – per l’intera giornata o parte di essa – non è considerata malattia.

L’importo giornaliero dell’indennità si ottiene moltiplicando:

PAGA ORARIA
ESCLUSO E.D.R. ed ESCLUSI EVENTUALI SUPERMINIMI
(minimo di paga base + ex indennità di contingenza + elemento economico territoriale + indennità territoriale di settore + maggiorazione 10% per eventuale caposquadra)

per

1° COEFFICIENTE CONTRATTUALE
(diverso a seconda dello scaglione di durata malattia)

per

2° COEFFICIENTE CONTRATTUALE
(diverso a seconda dello scaglione di durata malattia)

1° Coefficiente Contrattuale

Nella sottostante tabella relativa al 1° coefficiente contrattuale, appaiono due percentuali:

  • la prima (la maggiore), si riferisce al calcolo della quota che la Ditta ha indicato in busta paga;
  • la seconda (la minore), è il parametro che la Ditta adotta per calcolare l’importo giornaliero che chiederà in rimborso a Cassa Edile.

La differenza tra i due parametri rappresenta la percentuale dei riposi annui del 4,95% contrattualmente prevista a carico della Ditta.

 

Per gli APPRENDISTI vengono utilizzati gli stessi scaglioni e coefficienti di calcolo previsti per le altre categorie.

2° Coefficiente Contrattuale

Orario contrattuale settimanale (normalmente 40 ore) diviso 5 = 8 -> coefficiente applicabile al 1°, 2° e 3° giorno per eventi fino a 6 giorni.

Orario contrattuale settimanale (normalmente 40 ore) diviso 6 = 6,666 -> coefficiente applicabile in tutti gli altri casi

Per i lavoratori PART-TIME o discontinui, l’orario settimanale da dividere risulta quello stabilito con la Ditta.

Infortunio

La Contrattazione Collettiva del settore edile prevede che la Ditta anticipi in busta paga al lavoratore non in prova l’indennità integrativa per infortunio sul lavoro o malattia professionale a carico della Cassa Edile.
Il lavoratore non in prova ha diritto all’indennità giornaliera per tutto il periodo di conservazione del posto di lavoro.

L’importo giornaliero dell’indennità si ottiene moltiplicando:

PAGA ORARIA
ESCLUSO E.D.R. ed ESCLUSI EVENTUALI SUPERMINIMI
(minimo di paga base + ex indennità di contingenza + elemento economico territoriale + indennità territoriale di settore + maggiorazione 10% per eventuale caposquadra)

L’importo giornaliero dell’indennità si ottiene moltiplicando:

per
1° COEFFICIENTE CONTRATTUALE
(diverso a seconda dello scaglione di durata infortunio)

per
2° COEFFICIENTE CONTRATTUALE

Esponiamo di seguito i valori relativi sia al 1° coefficiente contrattuale che al 2° coefficiente contrattuale.

1° Coefficiente Contrattuale

Nella sottostante tabella relativa al 1° coefficiente contrattuale, appaiono due percentuali:
- la prima (la maggiore), si riferisce al calcolo della quota che la Ditta ha indicato in busta paga;
- la seconda (la minore), è il parametro che la Ditta adotta per calcolare l'importo giornaliero del quale richiederà il rimborso a Cassa Edile.

La differenza tra i due parametri rappresenta la percentuale dei riposi annui contrattualmente prevista a carico della Ditta.

Per gli APPRENDISTI vengono utilizzati gli stessi scaglioni e coefficienti di calcolo previsti per le altre categorie.

2° Coefficiente Contrattuale

Orario contrattuale settimanale (normalmente 40 ore) diviso 7 = 5,714

 

Per i lavoratori PART-TIME o discontinui, l’orario settimanale da dividere per sette risulta quello stabilito con la Ditta.

 

Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Li usiamo per fornirti i nostri servizi e contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Comprendono inoltre alcuni cookie analitici che servono a capire come gli utenti interagiscono con il sito raccogliendo informazioni statistiche in forma anonima.

Prima parte2

cm_cookie_cassaediletn

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore